Homepage old

Conosci a fondo e sviluppa ciò di cui disponi già e di cui spesso sei inconsapevole,ma in cui risiede la possibilità di migliorare la tua vita senza danneggiare quella altrui!

Migrazioni

 

Le migrazioni sono come le grandi piogge: per contenerne l’impeto occorre cambiare il clima. Per fare questo è necessario l’impegno di tutti al rispetto e alla moderazione di ogni pretesa, raggiungibile solo con l’educazione, che comporta un costante lavoro su di sé. I muri, le guerre, la durezza sono inutili, perché il pericolo è nella prepotenza umana, che si nasconde dietro le religioni, i partiti, le consorterie di ogni tipo. Tutti aspirano a vivere in condizioni migliori e se guardiamo all’atteggiamento che in ogni epoca c’è stato verso le migrazioni, possiamo renderci conto che sono state contrastate senza risultato e facendo molto male. Se pensiamo che lo Stato dovrebbe fare dei cambiamenti giusti è necessario che i cittadini acquisiscano l’energia indispensabile a cambiare sguardo. Occorre una mentalità che tenda a risolvere i conflitti tenendo conto delle necessità di tutte le parti in causa, altrimenti gravi torti saranno inevitabili. E’ molto difficile, ma quando mai le leggi proibizioniste, le guerre e le repressioni di ogni tipo sono state costruttive? Basta guardare cosa succede anche solo nelle famiglie o tra vicini. Liti, ostracismi, vendette anche per le più piccole cose. Ascoltare, sforzarsi di capire (che è ben diverso dal condividere) essere disponibili a fare il primo passo nella riconciliazione, cercare le parole giuste, fare i gesti giusti richiede una notevole forza interiore che si ottiene in anni di allenamento. Ciascuno dovrebbe contribuire a far circolare le idee più lungimiranti, perché si crei una tendenza corretta. E’ facilissimo, invece, cedere alla rabbia o all’indifferenza. Di questo sono capaci tutti. C’è chi lo fa apertamente e chi in modo subdolo, ma è la via che avremmo sempre voglia di prendere quando pensiamo (spesso a torto) di aver subito un affronto. Questa però è una modalità che porta solo sofferenza a tutti. E se è tanto difficile risolvere anche i problemi che abbiamo noi nella vita quotidiana, come è possibile credere che gente cresciuta in un ambiente dove prevale l’autoritarismo, dove ci si fa avanti a danno di altri, trovi soluzioni giuste? In questo mi riferisco tanto a chi detiene soldi e potere, quanto a chi ne è del tutto privo e vive in condizioni di continua sopraffazione dell’uno verso l’altro. Perché si diffonda un’altra mentalità occorre cominciare da se stessi, per far circolare un’atmosfera nuova. Quando si farà sentire una maggiore consapevolezza e un livello più alto di percezione, potrà esserci da parte di chi ha il potere di grandi decisioni, di prendere quelle più giuste.

***************

Il mondo interiore è importante quanto quello che ci circonda. Ecco perché questo sito si occupa di entrambi.

Settembre

di Giulia Steigerwalt 2022

 

Film di Giulia Steigerwalt del 2022. Due amiche infelicemente sposate da anni con uomini distratti e anaffettivi, si confidano le rispettive delusioni. Un ragazzo adolescente a cui manca il coraggio di dichiarare la propria attrazione verso una compagna di scuola, fa da intermediario per lei a beneficio di un altro. Un ginecologo vicino all’età della pensione ha come solo incontro erotico quello saltuario con una giovane prostituta, che vorrebbe invece vivere l’amore con un coetaneo. La difficoltà di fare i passi necessari a raggiungere i propri obbiettivi amorosi è mostrata con sguardo tenero dalla regista, perché anche oggi che ci sarebbero i mezzi per una maggiore attenzione verso il mondo interiore, a molti ancora sfuggono. A piccoli, cauti passi, l’avvicinamento è possibile.

*************

Il mondo interiore è altrettanto importante di quello che ci circonda. Ecco perché questo sito si occupa di entrambi

Himalaya – L’infanzia di un capo

Film di Eric Valli del 1999.  In un villaggio nepalese ogni anno vengono intrapresi lunghi viaggi oltre gli alti passi per vendere il sale scavato nelle montagne locali, e così acquistare del grano, la cui produzione locale è del tutto insufficiente al sostentamento degli abitanti. A guidare la spedizione è il giovane capo, che però muore per una caduta. Suo padre Tinlé sospetta che sia stato invece ucciso dall’amico fidato di nome Karma, che ambisce a prenderne il posto. Inizia così una prova di forza per il viaggio successivo, suddiviso fra Karma e Tinlé che porta con sé in nipotino Tensing di dieci anni, ritenuto da lui come unico legittimo capo. Il dolore di un padre, l’orgoglio, le legittime aspirazioni, le lotte interiori che si traducono in azioni, si svolgono durante il film fino all’epilogo. Il riconoscimento della verità costa fatica e a volte solo le condizioni estreme riescono a far cadere gli ostacoli alla comprensione.

************

Il mondo interiore è importante quanto quello che ci circonda. Ecco perché questo sito si occupa di entrambi

Un bacio appassionato

 

Film di Ken Loach del 2004. Casim, giovane DJ di famiglia pakistana nato però a Glasgow, in Scozia, si innamora dell’irlandese Roisin, insegnante di musica nella scuola cattolica frequentata dalla sorella del ragazzo. Iniziano allora le difficoltà nel decidere del loro futuro, perché alle differenze etniche e religiose, si aggiungono quelle delle tradizioni che hanno sempre protetto la coesione sociale delle famiglie immigrate. Fra queste c’è il matrimonio combinato dai genitori, che ritiene l’amore una conseguenza dell’unione di due persone adatte a rafforzare l’armonia della comunità e non il contrario. Come conciliare l’attaccamento ai genitori e alle sorelle con il proprio bisogno di libertà? E insegnare in una scuola cattolica implica l’obbligo di attenersi alle regole morali dei praticanti di questa religione? Amore e libertà possono coesistere? Fino a dove arrivano gli obblighi legittimi verso gli altri?

**************

Il mondo interiore è importante quanto quello che ci circonda. Ecco perché questo sito si occupa di entrambi

Il professore e il pazzo

 

Film di P.B. Shemran del  2019. Storia vera tratta dal libro “L’assassino più colto del mondo” di Simon Winchester. Negli ultimi anni del IXX secolo a Oxford il professor James Murray inizia il difficilissimo compito di redigere il vocabolario della lingua inglese parlata e scritta nel mondo, con le etimologie e le citazioni letterarie a supporto. Per realizzare l’opera chiede aiuto ai lettori di tutte le nazioni, ma il più consistente supporto che gli arriva è di gran lunga quello di un ex medico americano, William Minor, ricoverato in un manicomio criminale inglese, dopo aver ucciso per sbaglio un padre di famiglia scambiato per un suo presunto persecutore. Il lavoro sulle parole e i contatti umani hanno grande effetto sulla sua vita, scuotendo la coscienza di chi gli è amico e dell’opinione pubblica, fino a far prendere all’allora giovane Churchill una decisione brillante.

*************

Il mondo interiore è importante quanto quello che ci circonda. Ecco perché questo sito si occupa di entrambi

Il figlio dell’altra

 

Film di Lorraine Levy del 2012. Le analisi mediche per la visita di leva del giovane israeliano Joseph rivelano l’incompatibilità del suo sangue con quello dei genitori. L’analisi del DNA conferma che quando è nato, per errore è stato scambiato con Yacine, figlio di una palestinese nato nelle stesse ore nello stesso ospedale. La notizia sconvolge le due famiglie, aggiungendo alle ragioni affettive quelle politiche e religiose di due popoli in conflitto da tanti anni. Anche se i due giovani e le madri sanno affrontare meglio la pesante novità, è necessario per tutti porsi degli interrogativi su ciò che li rende nemici e che coinvolge non solo la loro vita privata, ma anche quella della comunità in cui vivono.

**************

Il mondo interiore è importante quanto quello che ci circonda. Ecco perché questo sito si occupa di entrambi.

The father

Film di Florian Zeller del 2020. L’ormai molto anziano ingegnere in pensione Anthony si ritiene autosufficiente e rifiuta le badanti che la figlia Anne gli propone. La sua mente sembra però piuttosto confusa e non risulta chiaro chi siano davvero le poche persone con cui ha a che fare, né se quella in cui abita sia davvero la sua casa. Le conferme che cerca di avere gli sfuggono e anche il tempo sembra cambiare dimensione.

Lo spettatore si trova a condividere lo smarrimento dell’uomo, che può intervenire con l’età e rende vulnerabili le persone, come quando le emozioni prendono possesso di loro, privandole della capacità di gestire la propria vita.

*************

Il mondo interiore è importante quanto quello che ci circonda. Ecco perché questo sito si occupa di entrambi

Illuminare con l’acqua

foto da Goccia a goccia

 

Conoscere il funzionamento della natura permette di trovare soluzioni anche a problemi apparentemente difficili come illuminare dove non ci sono pile né la comune corrente elettrica e neppure i pannelli solari o le pale eoliche. La caratteristica dell’acqua, che conduce elettricità quando è salata, ha portato all’invenzione di una lampada che brilla di notte e può ricaricare anche i telefonini. In un serbatoio ci sono due asticelle di cui una di magnesio, che fa da elettrodo negativo, e una di carbonio, che fa da elettrodo positivo. Quando vi si versa mezzo litro di acqua con una presa di sale, la corrente elettrica provocata dal sale alimenta una lampadina a led per otto ore. Le asticelle vanno cambiate ogni centoventi ore d’uso ma il loro costo è minimo. E’ una soluzione che per chi abita vicino al mare consente persino di risparmiare il costo del sale. Questo tipo di lampada, molto utile per i Paesi poveri, è comunque in commercio in quelli ricchi come attrezzatura da campeggio.

 

Liter of light – foto da Scientificando

 

Già da diversi anni nei paesi più poveri e senza servizi si possono illuminare le baracche buie durante il giorno e senza finestre, sfruttando un noto comportamento della luce, che quando attraversa un elemento di consistenza diversa dall’aria, si piega. Sfruttando questa particolarità stato messo a punto un sistema economico ed ecologico utilizzato dapprima nelle Filippine, poi in India, Bangladesh, Tanzania. Si chiama “Liter of Light”.

Basta una bottiglia di plastica trasparente da fissare in un buco del tetto delle dimensioni adatte a trattenerla. La si riempie d’acqua con un po’ di candeggina, in modo che il cloro le impedisca di imputridire. La luce del sole, passando dalla parte superiore della bottiglia si piega ed entra nella stanza buia diffondendosi e illuminandola come una lampadina da 50 W.

*************

Il mondo interiore è importante quanto quello che ci circonda. Ecco perché questo sito si occupa di entrambi.