Exif_JPEG_PICTURE

 

Nel conoscere gli alberi si vengono a sapere caratteristiche stupefacenti che li presentano in continua interazione con altre piante, animali e fenomeni naturali. Ci si rende conto dell’importanza di distinguerli, come avviene con le persone, per poter dare a ciascuno la possibilità di esprimersi al meglio e svolgere le sue funzioni con buoni risultati. Gli alberi e la maggior parte delle piante anche semplici sono indispensabili per la salute del pianeta e di tutti i suoi abitanti e ignorando le loro qualità succede come nel mondo umano, dove si forzano spesso le persone a svolgere lavori per cui sono negate, con pessimi risultati.

Man mano che conoscerete gli alberi, anche se non avete un terreno sentirete man mano diventare un po’ vostri i giardini altrui e quelli pubblici. Il mondo si farà più ampio, più bello, più vario, perché vedrete molte cose che prima vi erano sfuggite anche se le avevate sotto il naso. Il verde che prima era indistinto si definirà come avviene con le immagini sfocate con un obbiettivo usato correttamente.

Nel vostro giardino o sul terrazzo imparerete a piantare gli alberi che fanno ombra d’estate e a lasciano passare tanta luce in inverno verso la casa. Saranno delle dimensioni proporzionate alla loro futura crescita rispetto allo spazio disponibile, con un effetto estetico più piacevole. Questo eviterà che i poveri alberi siano accusati di fare danni, quando la responsabilità è interamente di chi ha sbagliato specie e non ha pensato agli sviluppi futuri. Con gli alberi giusti non si fanno potature inopportune ed eccessive.

 

Exif_JPEG_PICTURE

 

Con una conoscenza generale di base sulle piante e sulle loro interazioni con gli elementi naturali, si otterranno i risultati citati qui sopra anche per gli spazi pubblici o per lo meno si riuscirà a dare l’incarico al professionista più competente nella materia. Molte volte i geometri, gli ingegneri e gli architetti che li progettano o che fanno dei lavori, mancano della conoscenza sufficiente in fatto di natura e commettono errori che provocano danni anche gravi. Giardini pubblici, viali, parcheggi privati e di supermercati, zone industriali, se dotati degli alberi giusti a cui si dà un buon trattamento, riducono l’inquinamento dell’aria e dell’acqua, mitigano la temperatura e i rumori, riducono gli allagamenti in caso di grandi piogge, rendono più bello e sano l’ambiente cittadino. Le città hanno bisogno di tanti alberi per diventare più vivibili in ogni senso e per distribuire su un numero maggiore di piante la fatica di dover sopportare condizioni sempre più difficili.

 

37

 

Sarà possibile capire se ciò che fanno altri riguardo alla natura ha senso oppure no. Si eviteranno potature che sarebbe meglio chiamare mutilazioni, perché fatte come se gli alberi fossero legname inerte. Se proprio si dovranno ridurre le chiome, lo si farà nei punti in cui sarà meno dannoso per loro. Potature scriteriate, taglio o soffocamento delle radici fanno ammalare gli alberi e li indebolisce rendendoli pericolosi, mentre invece si crede di renderli più sicuri. La potatura va fatta solo in caso di necessità e da veri esperti, non da chi fa solo il lavoro al prezzo più basso.

Man mano che si conosceranno gli alberi, si incroceranno argomenti altrettanto interessanti sugli animali, sui fenomeni naturali, sull’umanità e, di conseguenza, sul cibo, oltre che sui metodi più ecologici per ridurre i consumi di energia e di acqua.

Si troverà così anche un modo migliore per rapportarsi al mondo e a tutti i suoi abitanti e si creerà un ambiente sociale adatto a portare ai ruoli di comando, persone più sensibili al bene comune e più competenti. I difetti e i pregi dei governanti di un popolo dipendono dai difetti e dai pregi della maggioranza di quel popolo. La vera democrazia è quella di chi comincia da se stesso a realizzare ciò che vorrebbe vedere negli altri.

Nelle diverse rubriche del menu di sinistra nella pagina, sono disponibili tanti articoli utili.