citta-di-pan-di-zenzero

 

Libro di Jennifer Steil, 2012 E’ la storia vera di una giornalista newyorkese trentasettenne che viene assunta per riorganizzare un giornale a San’a in Yemen, durante un anno. Affascinata dall’atmosfera della città dalle bellissime case di terra cruda decorate a calce, che la fanno somigliare a pan di zenzero, accetta la sfida. Affrontare la mentalità autoritaria e teocratica di quel Paese, si rivela subito un’impresa molto difficile. Pur avendo l’incarico di capo-redattore, deve accettare che ufficialmente questo non appaia, dato che a una donna non è permesso avere un ruolo di comando. E l’uomo che ha l’incarico ufficiale, pur essendo spesso di piacevole compagnia, la ostacola in molti modi e le fa pesare continuamente la sua condizione di “intrusa” in quanto di sesso femminile. Questo, naturalmente, ricade negativamente sulla qualità del settimanale e sul lavoro degli altri giornalisti. Per tutta la durata del suo incarico, Jennifer si deve accollare anche la formazione del personale e deve superare lo sdegno per le continue vessazioni del potere maschile, a cui può ribellarsi solo in parte.

Da una parte si tengono le donne a distanza, ma al tempo stesso ci si permette di molestarle e mancar loro di rispetto, quando cercano di rendersi autonome e di fare carriera. Solo nel ruolo di madri e di casalinghe, possono esercitare a loro volta un potere su altre donne e, in una certa misura, sugli uomini.

Il potere su chi è più vulnerabile è l’ambizione suprema, la ricchezza desiderata anche dai più inetti. E’ un’arma che si riesce a spuntare solo con la pazienza e la diplomazia, oltre che con il coraggio e la conoscenza dell’animo umano, come fa la protagonista.

Questo libro fa seguire ai lettori giorno per giorno il percorso affascinante di una donna capace in un luogo incantevole, con gente molto cordiale e disponibile, ma al tempo stesso chiusa nei pregiudizi più opprimenti.

 

Questa recensione è la più recente della rubrica Libri Selezionati (menu a sinistra) che aiutano a comprendere l’animo umano.

Con lo stesso scopo sono state fatte le recensioni a film, che trovate nella sezione Film Selezionati

Articoli che aiutano a conoscersi sono nella rubrica Umanità