Blog

IL TEMPO E’ QUALITA’

by in Umanità
fortuna

acquerello di Anna Cassarino, 1994

 

per fare bene occorre tempo, per avere tempo ci vogliono meno cose

per avere meno cose occorre scegliere, per scegliere bisogna valutare

per valutare è necessario capire, per capire bisogna essere attenti

per stare attenti bisogna essere calmi, per essere calmi occorre stare bene

per stare bene bisogna essere liberi, per essere liberi ci vuole coraggio

per avere coraggio bisogna essere sicuri, per essere sicuri bisogna avere un appiglio

per avere un appiglio bisogna costruirlo, per costruirlo ci vuole tempo.

 

fiocco di neve

 

La mancanza di tempo dipende prima di tutto da un forte condizionamento sociale, perché quello che fanno molte persone o addirittura la maggioranza è, inconsapevolmente, ritenuto giusto o inevitabile.

Inoltre, dato che chi è molto occupato appare come più importante di chi lo è meno, si tende ad imitare i suoi comportamenti. Questo perché il bisogno di sentirsi considerati dagli altri è fortissimo.

Tutto questo porta, però, effetti negativi sia suoi singoli che sulla collettività. Ogni tanto se ne manifestano gli effetti, come sta avvenendo adesso. Economia ed ambiente sono oppressi dalla corsa al superfluo e dallo spreco fatti negli anni passati.

Prima che avvenga lo spreco materiale, è quello interiore a realizzarsi.

Perché ci siano cambiamenti positivi nella società occorre che i singoli si rendano più autonomi rispetto alle spinte che vengono dall’esterno. Per questo occorre conoscere meglio sé stessi, le proprie debolezze e la propria forza.

Chi sa reggersi da solo riesce a sostenere anche gli altri. o, almeno, non graverà su di loro.

Fermarsi a riflettere permetterà un po’ alla volta di fare cose che davvero si desiderano e sono utili, con una soddisfazione ben superiore a quella che risulta dal lasciarsi trascinare in scelte inadatte.

Avere più tempo a disposizione permette di fare le cose meglio, risparmiare energia e denaro.

Occorre anzitutto riconoscere e scegliere ciò che davvero é importante.

Poi avere il coraggio di liberarsi di ciò che appesantisce.

 

 

RIMG0002LEG

IL TEMPO E’ QUALITA’

 

Le decisioni sono il compito forse più difficile per l’essere umano e quello che probabilmente le supera tutte in difficoltà è il saper riconoscere ciò che è superfluo e liberarsene.

Con il tempo, senza quasi l’intervento della volontà, nella vita si accumulano cose, attività, parole che finiscono col diventare un carico tanto pesante, da non consentire più, alla fine, alcun movimento significativo, alcun cambiamento. La casa si riempie di libri, di oggetti, di abiti nello spazio che, quando era vuoto, dava un bel senso di libertà. Nella mente si accumulano parole inutili che confondono e disperdono i pensieri. Nella giornata si affastellano attività che non portano da nessuna parte.

Sarebbe meglio disfarsene e rendersi liberi per dare spazio al tempo del rinnovamento. Ma avere la forza di sbarazzarsi di ciò che sembra importante solo perché rassicura è difficile e così, sotto il suo peso, ci si immobilizza.

Eppure la natura ci mostra che nessun animale e nessun albero, trattiene più di quanto non sia davvero necessario. Tutto viene smaltito man mano e digerito dalla terra che proprio per questo è così bella ed efficiente.

Il severo, rigoroso dio Saturno, che ha insegnato l’agricoltura all’umanità armato della falce che taglia ed elimina, è quello che permette alla bella e amorosa Venere di avere rose sempre nuove. L’implacabile dio del tempo taglia ogni seccume per consentire all’affascinante dea della primavera di non perdere la propria giovinezza. Insieme occupano il segno della Bilancia, respinti dalla scienza e ridicolizzati dall’astrologia spicciola.