I miei articoli

Mascaria

by 4 Giugno 2024

 

Film TV di Isabella Leoni 2024  – E’ la storia vera della dolorosa vicenda umana di Pietro Ferrari, imprenditore di Gela che dopo aver pagato il pizzo ai mafiosi per dieci anni, finalmente si ribellò, denunciando il fatto alla polizia. Anche altri imprenditori fecero la stessa cosa e si tenne il processo con le giuste condanne. Purtroppo, però, uno dei mafiosi accusò Pietro di non essere affatto una vittima, ma un ex amico che non voleva più pagargli i soldi dovutigli per i suoi interventi mirati a fargli vincere gli appalti pubblici. Nonostante l’accusa fosse riconosciuta infondata durante le varie fasi di quel processo, Pietro Ferrari venne successivamente indagato come colluso con la mafia. Questo non solo lo danneggiò gravemente nella professione, ma provocò la sua emarginazione sociale da parte di chi usa approfittare della vulnerabilità altrui per dare sfogo al livore della propria invidia. I mediocri si sentono offesi da chi ha doti superiori alle loro e cercano in tutti i modi di screditarli, con una forza che sono incapaci di impiegare per nobili scopi a loro sconosciuti.

***************

Il mondo interiore è importante quanto quello che ci circonda. Ecco perché questo sito si occupa di entrambi.

Alberi esotici nei giardini storici – dalla Liguria verso sud e isole

by 31 Maggio 2024

cicadina nel giardino pubblico di villa Negrotto Cambiaso ad Arenzano (GE)

 

I giardini storici delle regioni settentrionali si trovano qui e qui. Gli altri sono più sotto e si possono visitare liberamente, tranne quelli in rosso che sono privati, a pagamento e generalmente chiusi in inverno. Sono gradite segnalazioni di ciò che posso aver omesso.

LIGURIA

Arenzano GE villa Negrotto Cambiaso,

Chiavari GE villa Rocca,

Bordighera IM giardino Pallanca (succulente)

Genova Nervi villa Groppallo, Saluzzo, Grimaldi, Luxoro,

La Spezia SP giardino Salvador Allende,

Rapallo GE Parco Casale,

Sanremo IM giardino comunale, villa Ormond,

Sant’Olcese GE villa Serra,

Ventimiglia IM giardino di villa Hanbury

Alassio SV giardino di villa La Pergola

 

EMILIA ROMAGNA

Bologna-  Orto botanico,   parco della Montagnola,    villa Ghigi

Parma – Orto botanico

Colorno PR – Parco ducale

Modena – Giardino estense, Orto botanico

Pavullo MO Parco ducale

Reggio Emilia, Parco del popolo

 

TOSCANA

Badia Prataglia AR Arboreto

Calenzano FI Parco del Neto

Firenze – Orto botanico,  Villa Vogel,  Bobolino,  Giardino Bardini,  Giardino di Boboli

Leccio AR – Bosco del castello di Sammezzano

Livorno – villa Fabbricotti

Lucca (San Pancrazio) villa Grabau,

Lucca (Capannori) villa Mansi

Lucca (Marlia) villa Reale

Lucca (Capannori) villa Torrigiani

Lucca – Orto botanico

Pisa Orto botanico

Poggio a Caiano FI – parco villa medicea

Sesto Fiorentino FI – Parco di villa Solaria,  villa di Castello,  villa Petraia

Siena Orto botanico

 

LAZIO

Roma – Orto botanico, villa Borghese, villa Torlonia, villa Sciarra, villa Ada

Oriolo romano VT – parco del palazzo Altieri

Ariccia RM parco di palazzo Chigi

Cisterna di Latina – giardino botanico di Ninfa

 

MARCHE

Urbino Orto Botanico

Ancona Selva di Gallignano

Camerino Orto Botanico

 

ABRUZZO

Chieti – villa Comunale

 

CAMPANIA

Napoli – Parco Capodimonte,   Orto Botanico

Caserta – Parco della Reggia

SICILIA

Palermo – Orto Botanico,

Messina – Orto Botanico,

Catania – Orto Botanico,

Ragusa – giardino ibleo

 

SARDEGNA

Cagliari – Orto botanico

Sassari – parco Monserrato

Caprera – giardino di Garibaldi

Bolotana NU – villa Piercy

Laconi OR – parco Aymerich

*****************

Il mondo interiore è importante quanto quello che ci circonda. Ecco perché questo sito si occupa di entrambi.

Alberi esotici nei giardini storici – Piemonte, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli-Venezia-Giulia

by 27 Maggio 2024

giardini di villa Taranto (VCO)

 

Qui trovate il seguito dell’elenco di giardini visitabili dal pubblico, con alberi esotici delle regioni più settentrionali dell’Italia, salvo la Lombardia a cui ho dedicato il primo e che troverete qui, con un articolo di accompagnamento. Non segnalo dunque i giardini all’italiana nè quelli che non comprendono gli alberi di alberi provenienti da altri continenti. Quelli indicati in rosso hanno l’ingresso a pagamento e dunque sono solitamente chiusi in inverno. Vi invito a segnalarmi quelli che posso aver dimenticato.

PIEMONTE

Biella BI, parco della Burcina, grande giardino Zumaglini, piccolo

Baveno VCO, villa Fedora , grande

Verbania VCO, villa Taranto, grande

Stresa VCO Isola Madre, Isola Bella, grandi

Vercelli Parco Kennedy, medio

Borgosesia NO Parco Magni, medio

Novara parco Allea, medio

Casale Monferrato AL Giardino della stazione, medio-piccolo

Torino, Parco del Valentino, grande

San Germano Chisone TO – villa Vittorio Widemann, medio

San Secondo di Pinerolo TO – castello di Miradolo grande

Santena TO – castello di Cavour, grande

Pralormo TO – parco del castello, medio

 

VENETO

Castelfranco Veneto TV, Perimetro esterno del castello, Parco Revedin Bolasco

Este PD, giardino del castello

Fratta Polesine RO villa Labia,

Galzignano Terme PD Villa Barbarigo, grande

Mirano VE, villa Belvedere

Padova, Orto botanico

Portogruaro VE, villa comunale

Santorso VI villa Rossi,

Stra VE, villa Pisani, grande

Valeggio sul Mincio VR Parco Sigurtà, grande

 

TRENTINO ALTO ADIGE

Arco TN, Parco Arciducale

Merano BZ, Passeggiata Tappeiner, grande

Trautmannsdorf BZ– giardini del castello – grande

 

FRIULI-VENEZIA-GIULIA

Gorizia Giardino pubblico di corso Verdi, piccolo

Trieste Parco villa Giulia, piccolo    –   Parco Miramare, grande

Udine Giardino Ricasoli, medio

Codroipo, frazione Passariano – Parco villa Manin, grande

*******************

Il mondo interiore è importante quanto quello che ci circonda. Ecco perché questo sito si occupa di entrambi.

Oltre se stessi

by 7 Maggio 2024

 

Questo piccolo libro di Giorgio Nardone e Stefano Bartoli del 2019 puntualizza gli aspetti caratteristici della Psicologia Strategica. Partendo dal fatto che le decisioni e i cambiamenti avvengono solo quando è dalla parte emozionale di sé che vengono avviate e portate a compimento, precisa la grande differenza fra coscienza e consapevolezza. Spesso vengono confuse ma la prima è conseguenza della ragione, la seconda viene dal sentire emotivo. Dunque è nella percezione del sentimento che si possono fare esperienze costruttive ripetute, fino a che entrino a far parte dei comportamenti istintivi, portando un cambiamento. Tali esperienze vanno però intraprese rispettando il carattere della persona: intuitiva e rapida oppure riflessiva e lenta.

Come tutti i libri di Nardone e dei suoi collaboratori, anche in questo libro la chiarezza è fondamentale e fa capire quale sia la strada, mentre sono in tanti a girare intorno agli argomenti senza offrire indizi per trovare la soluzione.

*************

il mondo interiore è importante quanto quello che ci circonda. Ecco perché questo sito si occupa di entrambi.

Alberi esotici nei giardini storici – Lombardia

by 1 Maggio 2024

giardino di villa Mambretti a Fino Mornasco (CO)

 

In Italia è la Lombardia ad avere di gran lunga il maggior numero di giardini con alberi esotici, detti all’inglese, intorno a ville che erano private, acquisite poi dai Comuni e diventate accessibili liberamente al pubblico. La presenza di Milano, centro di potere e cultura per secoli, ha attirato le famiglie nobili e potenti anche nelle campagne circostanti in cui l’acqua abbonda, dove si erano costruite amene ville con giardini, adatte soprattutto a passarvi le estati. Dall’ottocento in poi anche la borghesia si è potuta permettere questo lusso ma l’estinzione delle dinastie e dei patrimoni hanno fatto alienare varie proprietà. Adesso sono in molti a poter usufruire, almeno per qualche ora ogni tanto, del piacere di passeggiare nei giardini di cui a volte rimangono sezioni dette all’italiana con siepi geometriche, ma per la maggior parte ospitano alberi esotici messi a dimora con studiata casualità, da quando erano diventati di moda quasi due secoli fa per la bellezza delle loro forme, per i colori autunnali del fogliame, per i fiori.

In questa regione con tanti giardini di ville storiche, Varese è quella che ne possiede in maggior numero, Monza e Milano hanno i più grandi, dalle rive del lago di Como si affacciano i più eleganti. Cernobbio ne ha uno piccolo, recente e di umilissime origini, ma di grande originalità, Gardone ha quello in cui le opere d’arte di vari artisti contemporanei lo rendono doppiamente gradito.

 

giardino di villa Baragiola ad Alzate (CO)

 

Visitando questi giardini in ogni stagione si potranno conoscere, oltre agli alberi europei, quelli originari principalmente dell’America e dell’Asia che, oltre al piacere della loro vista e la freschezza dell’ombra in estate, potranno ispirarci per promuoverne la diffusione, indispensabile alla riduzione dei problemi ambientali. Alcuni di loro sono diventati ormai ben acclimatati come alberature di strade e piazze.

Il lungo elenco di giardini qui di seguito dà un valutazione approssimativa delle dimensioni, così da poter meglio programmare la propria visita. Quasi tutti sono ad ingresso libero per l’intero anno, salvo quelli in rosso che sono a pagamento e rimangono aperti da metà primavera a metà autunno. Di alcuni si potrà visitare anche la villa e di uno, quello della villa Litta di Lainate, il favoloso ninfeo, che non ha rivali in Italia.

Alzano Lombardo BG Giardino comunale (piccolo) e Parco Montecchio grande prato, alberi scarsi

Brembate BG giardino pubblico di Casa Serena – relativamente ridotto

Soncino BG parco Tinazzo (chiuso in inverno) medio-piccolo

Verdello BG villa Giavazzi medio

Gardone Riviera BS Giardino Heller (con sculture contemporanee) medio

Alzate Brianza CO villa Baragiola, medio

Bellagio CO villa Melzi medio ma ricco di alberi

Cernobbio CO Giardino della valle piccolo ma originale

Como villa Olmo, villa Sucota, piccolo  –   villa Grumello medio

Cantù CO villa Argenti, piccolo  –    villa Calvi, piccolo

Cavallasca CO villa Imbonati piccolo

Cermenate CO villa Porro Clerici, medio

Erba CO villa Majoni, medio-piccolo

Fino Mornasco CO villa Mambretti, medio e molto ben tenuto

Mariano Comense CO parco porta Spinola, piccolo

Olgiate comasco CO parco villa Camilla piccolo

Tremezzo CO Parco Olivelli piccolo

Tremezzina (CO) villa Carlotta, grande

Villaguardia CO parco Giuseppe Garibaldi medio

Crema CR giardini di Porta Serio, medio

Cremona CR giardino Papa Paolo Giovanni II piccolo

Calolziocorte LC villa de Ponti piccolo

Lecco (fraz.Maggianico) LC villa Gomez, medio-piccolo

Varenna (LC) villa Monastero medio

Robbiate LC villa Concordia, medio, con molta ombra

Albiate MB, villa Campello piccolo

Arcore MB, villa Borromeo ampio con pochi alberi

Besana Brianza MB, villa Filippini piccolo

Biassono MB, giardini Minguzzi piccolo

Carate MB, villa Cusani medio

Concorezzo MB, villa Loia piccolo

Desio MB, villa Tittoni medio

Giussano MB, villa Sartirana piccolo

Limbiate MB, villa Mella medio

Monza, parco di villa Reale molto grande

Muggiò MB, parco Casati piccolo

Nova Milanese MB villa Vertua piccolo

Varedo MB, parco Casati Valsecchi piccolo

Vimercate MB parco Gussi piccolo e Trotti piccolo

Corbetta MI, villa Frisani Olivares medio

Cuggiono MI, villa Annoni grande

Gorgonzola MI, villa Sola Cabiati grande

Lainate MI giardino villa Litta piccolo con ninfeo eccezionale

Magenta MI, villa Naj Oleari medio

Milano Parco Sempione grande,   Parco Montanelli grande ,    Orto Botanico Brera, piccolo

Trezzo MI, villa Visconti Crivelli medio  –   giardino visconteo, piccolo   –  giardino comunale piccolo

Pavia Parco Visconteo, medio   –    Orto botanico piccolo

Gallarate VA, villa Bassetti, medio

Saronno VA, villa Gianetti piccolo

Varese, tutti di dimensione media     Giardini Estensi, Villa Mirabello, villa Toepliz, giardino Recalcati, villa Augusta, Castello Masnago, villa Baragiola, villa Mylius, ville Ponti, villa Panza

 

L’elenco dei giardini del Piemonte, Veneto, Trentino-Alto-Adige e Friuli-Venezia-Giulia si trova qui.

***************

Il mondo interiore è importante quanto quello che ci circonda. Ecco perché questo sito si occupa di entrambi

 

Brevissima storia della vita sulla terra

by 22 Aprile 2024

Il libro Brevissima storia della vita sulla terra di Harry Gee del 2022 è affascinante per la capacità di descrivere il succedersi di continue trasformazioni e adattamenti del nostro pianeta alle condizioni sempre mutevoli, innanzitutto della sua posizione nello spazio rispetto al sole, poi a quelle dei propri elementi. Le contrazioni ed espansioni degli oceani e delle terre, le esplosioni dei vulcani, gli innumerevoli eventi che hanno sconvolto la superficie del suolo e del cielo si vengono a conoscere con parole tanto evocative da far apparire nella mente le scene come in un film. Anche se buona parte delle persone è consapevole di quanto ogni parte del mondo influisca su tutto il resto, con tali vivide descrizioni l’impressione si imprime nella mente con ancora maggiore profondità. Ci si rende conto di quanto ogni cambiamento di forma e di funzione degli elementi, delle piante, degli animali sia conseguenza di una necessità e niente può più apparire casuale. Il tratto fondamentale della vita, che sempre oscilla fra due estremi opposti, appare qui ancora più duro. Le trasformazioni fisiche e di carattere della specie umana, gli spostamenti seguendo le mutazioni del clima con la loro influenza sulle condizioni dei territori e delle possibilità di sopravvivenza per la nostra specie e per gli animali, si rivelano come il destino di ogni epoca della terra.

***************

Il mondo interiore è altrettanto importante di quello che ci circonda. Ecco perché questo sito si occupa di entrambi.