Blog

Alberi monumentali d’Abruzzo, provincia di Teramo

by in Abruzzo, Alberi Monumentali
castagno di morrice

castagno di Morrice

 

Nel centro della città di Teramo, dietro la pinacoteca della villa comunale, c’è un altissimo PINO D’ALEPPO (circa 30 metri) che sovrasta tutti gli altri alberi con la sua chioma vaporosa. Il tronco ha una circonferenza di circa 5 metri e l’età può essere intorno ai due secoli. Questo tipo di pino, caratteristico del Mediterraneo, si riconosce dagli aghi relativamente sottili e corti, rispetto a quello domestico, dalla chioma più vaporosa e tondeggiante anche in età avanzata e dalle pigne relativamente piccole e affusolate.

Venendo da Nord lungo l’Adriatica, al km 414 VI, c’è un distributore IP con un ampio piazzale, dietro il quale ci sono campi che ospitano un OLIVO SELVATICO di forse 500 anni, alto 7 metri e con una circonferenza di circa 8 metri nel tronco spaccato. La chioma è sorretta da catene, ma ancora bella. Il raccolto di olive (più piccole e saporite di quelle comuni), è buono.

Venendo dalle Marche (Acquasanta), arrivati al bivio per Morrice, invece di svoltare per entrare in paese, farlo dalla parte opposta e fermarci, dopo circa 100 metri, quando si vede sulla sinistra una stradina sterrata in salita. Imboccarla a piedi e, dopo pochissimo, percorrere alcuni metri del sentiero sulla sinistra dove, sul ciglio a sinistra, c’è un MELO che potrebbe avere 100 anni (moltissimi per un albero da frutto). La circonferenza del tronco è di circa 2 metri e l’altezza di 4 o 5.

Salendo di nuovo 200 m. circa per la stradina sterrata, si raggiunge un punto in cui c’è uno slargo con pendenza più modesta. Continuando ancora qualche metro a sinistra , si vede un enorme CASTAGNO di forse 500 anni, con la circonferenza del tronco di 13 metri ed un’altezza della parte legnosa antica, di circa 5 metri. Sembra una montagna di legno con grotte e pinnacoli.