Blog

ARTE VICINA ALLA NATURA

by in Arte e cultura

devam

 

Il grande pregio dell’arte contemporanea è quello di utilizzare materiali, luoghi, tecniche e modi tanto vari da dare uno spazio estremamente ampio all’inventiva umana. Negli ultimi decenni l’uso di materiali naturali o di riciclo, in giardini e boschi, ha reso possibile unire il piacere di visitare i luoghi naturali, con quella di fare o realizzare opere d’arte.

LAND ART, ART IN NATURE, ARTE AMBIENTALE sono alcune delle diverse espressioni di questo cammino.

Ci sono opere realizzate con la neve ed il ghiaccio e con la sabbia, assolutamente effimere e visibili nei luoghi turistici nella stagione più adatta. Oppure lavori realizzati per resistere ancora meno, come le sculture da bruciare nella notte di San Giovanni. Altre sono appena un poco più durature, come quelle di fieno. Ci sono poi quelle di terra di campo e altre di materiali naturali quali il legno o le pietre.

Delle opere più effimere rimangono solo le foto, visibili sui siti come quello di Livigno che ricorda le opere fatte col fieno, la pietra, il ghiaccio.

Invece, opere che resistono per un certo numero di anni si trovano in  Trentino a circa 1000 m. di altitudine nella valle di Sella www.artesella.it . E’ uno dei luoghi che consiglio più caldamente di visitare, perché il paesaggio, le opere e gli eventi culturali sono di livello molto alto.

In Lombardia, da Canzo salire a fonte Gajum e poi a piedi a Prim’Alpe (circa 1000 m. di altitudine) dove c’è il sentiero dello SPIRITO DEL BOSCO, di Alessandro Cortinovis. Le opere sono sorprendenti, talmente integrate con la natura da non essere sempre facilmente identificabili. In quella zona si trovano anche alcuni alberi monumentali.

Nel veneto a Lusiana www.parcodelsojo.it a circa 300 m. di altitudine, ci sono belle sculture nel bosco, di vari autori.

A Ponte Ronca, nel comune di Zola Predosa (BO) c’è il parco di sculture di Cà La Ghironda, che ha anche una sala espositiva per mostre temporanee.

Sculture di sassi assemblati in varie interessanti composizioni da un solo artista sono in Toscana http://devamanfredo-stoneart.com

Ci sono poi parchi di sculture tematici come il Giardino dei Tarocchi della celebre Niki de Saint Phalle, a Capalbio

http://www.provincia.grosseto.it/tarocchi/tarocchi_hm.htm

E ci sono parchi con sculture di artisti diversi come quello dell’artista Daniel Spoerri, in Toscana www.danielspoerri.org , oppure il giardino di Celle, sempre in Toscana, dove l’industriale Gori ha creato nel suo parco un’esposizione permanente di arte contemporanea, con opere dei più celebri artisti internazionali. http://www.po-net.prato.it/artestoria/contemp/htm/celle.htm

Nel Lazio, a Calcata www.operabosco.com con lavori in materiali naturali.

In Italia, verso gli anni ’70 si era diffusa l’ARTE POVERA, di cui un rappresentante dalle idee particolarmente originali è stato Giuseppe Penone, che ha spesso usato materiali naturali per opere piene di poesia. Da allora questo tipo di arte si è espresso in modo particolare nelle installazioni di land art e arte nella natura.

Per altri articoli sull’arte contemporanea, vedere nella pagina PRIMA DEL 2002

 

per siti davvero interessanti sulla creatività, cliccate www.2leep.com e www.oddee.com