Blog

Giardini e parchi all’inglese in Italia

by in Piante
parco di villa reale a Marlia

parco di villa reale a Marlia (LU)

 

Ancora oggi molti giardini storici del nostro Paese sono all’italiana, con sempreverdi tagliati in forme geometriche per simulare labirinti, gallerie, quinte e siepi. In questo modo rimangono quasi uguali anche in inverno. Fin dall’inizio dell’ottocento lo stile romantico inglese ha movimentato i volumi e i colori dei giardini con alberi decidui, che in autunno e primavera danno maggiore vivacità e, in inverno, senza foglie, mostrano forme nuove.

Qui di seguito elenco i giardini e i parchi che ritengo più belli, visitabili liberamente e a pagamento, dove si trovano anche alberi monumentali. Spesso mantengono parti “all’italiana” ma nell’insieme sono mossi e variegati come quelli “all’inglese”. Per trovare una descrizione degli alberi monumentali che ospitano, basta consultare il mio sito nella sezione riservata loro, suddivisa in regioni e provincie.

In Lombardia è particolarmente suggestivo il parco pubblico di Porta Venezia, nel centro di Milano, dove si trova anche l’interessantissimo Museo di Scienze Naturali. Da vedere anche il parco Sempione, intorno al Castello Sforzesco. A Cuggiono c’è il bel parco di villa Annoni. Vasto e vario è il parco della villa reale di Monza, dove si può trascorrere una giornata lontani dalla città pur essendo vicinissimi.  A Varese il giardino Estense con quello adiacente di villa Mirabello sono i più scenografici, ma ci sono molti altri parchi con alberi monumentali in città, come quello di villa Mylius, di villa Baragiola, quello del castello di Masnago, di villa Toepliz, di villa Augusta e di villa Panza. Sul lago di Como, il giardino di Villa Olmo e della vicina villa del Grumello meritano una visita, ma quello di villa Carlotta a Tremezzo è il più grande e vario, con la primaverile fioritura delle azalee molto conosciuta, seguito da quello di villa Melzi a Bellagio (CO) e di villa Monastero a Varenna (LC) che alla bellezza degli alberi sommano quella dell’acqua. Sul lago Maggiore c’è il famoso giardino di Villa Taranto a Verbania, quello dell’Isola Bella e dell’Isola Madre. Più piccolo ma degno di visita è quello di villa Fedora a Baveno.  Piccolo ma con alcuni alberi centenari di grande bellezza è il parco comunale di Fino Mornasco (CO). In provincia di Bergamo, la villa comunale di Verdello ha vari alberi secolari nel suo parco, mentre a Brembate di Sopra c’è il parco di villa Serena.

 

parco di porta Venezia a Milano

parco di porta Venezia a Milano

 

In Veneto il parco di Villa Pisani a Stra (VE) e quello di villa Contarini a Piazzola sul Brenta (PD) sono i più grandi e famosi, con quello di villa Sigurtà a Valeggio sul Mincio (VR).

In Friuli il più suggestivo fra quelli sempre aperti è il giardino di Miramare a Trieste, dove si trovano soprattutto alberi sempreverdi.

In Piemonte è il parco del Valentino a Torino, con l’Orto Botanico, ad avere la più grande e bella varietà d’alberi lungo il fiume Po e a Campiglione Fenile (TO) ce ne sono di molto suggestivi nei giardini delle ville, ben visibili anche dalla strada, in un ambiente campestre diverso da ogni altro. Fuori Biella è notevole il parco della Burcina, che a primavera ha fioriture di azalee che lasciano incantati. Sul lago Maggiore l‘Isola Madre e l’Isola Bella (VCO) hanno giardini particolarmente attraenti, anche per la loro posizione. A Baveno c’è il bel parco di Villa Fedora, sul lago e a Verbania il giardino di Villa Taranto.

In Liguria ci sono quelli di Nervi e Sant’Olcese (GE), dove i molti alberi tropicali sono soprattutto sempreverdi, mentre quello grandissimo di villa Hanbury a Ventimiglia (IM) ne ha anche di decidui.

 

villa Mansi a Segromigno LU

villa Mansi a Segromigno LU

 

In Emilia c’è il parco Massari di Ferrara e quello ducale di Pavullo (MO)

In Toscana, a Pratolino vicino a Firenze c’è il parco di Villa Demidoff, molto suggestivo, anche grazie alla gigantesca statua dell’Appennino di Giambologna. I giardini di Villa Grabau, Torrigiani e Reale nel comune di Capannori (LU) sono impareggiabili per stile e alberi, con spettacolari giardini di verzura all’italiana e molte piante di camelie ultra-centenarie che fioriscono a Marzo.

Nel Lazio la villa Lante di Bagnaia (VT) e, soprattutto, il giardino di Ninfa (LT), mentre in Campania a Napoli è quello di Capodimonte il più bello.

In Sicilia l‘Orto Botanico di Palermo offre la vista di favolosi alberi tropicali.

 

PER VISITE BOTANICHE AI GIARDINI STORICI D’ITALIA, CONTATTATEMI AL 329 3787557