Blog

Perché la prepotenza è sempre in auge

by in Umanità

Exif_JPEG_PICTURE

 

La prepotenza, la maleducazione, la mancanza di rispetto sempre più diffuse, sono frutti attuali della mentalità autoritaria che impera da sempre, perché è la più facile da seguire e si basa sulla legge del più forte. Molti vorrebbero la pace, ma senza fare il lungo e faticoso lavoro che permette di realizzarla. La vera pace non è quella che viene spontanea anche ai prepotenti, ma quella che è frutto di una mentalità aperta e comprensiva, capace di mettersi nei panni altrui. Ecco a confronto i punti di vista della mentalità autoritaria, che segue soprattutto l’istinto e di quella progressista, che deriva in gran parte dall’educazione:

 A. Cerca di controllare e dominare    P. Cerca di conoscere e responsabilizzare

A. Quando qualcosa non funziona, cerca un colpevole per punirlo   P. Quando qualcosa non funziona cerca di capire per rimediare

A. E’ estremamente competitivo   P. Cerca di migliorarsi

A. Aumenta le regole e i divieti, facendoli rispettare rigidamente   P. Educa, per rendere autonomi e capaci di auto-regolarsi

A. Ha gerarchie basate sul potere   P. Ha gerarchie basate sul merito

A. Nei conflitti cerca di prevalere   P. Nei conflitti cerca di trovare soluzioni alternative

A. Ha poca simpatia per la cultura   P. E’ appassionato di cultura

A. Segue le regole alla lettera, più che nello spirito   P. Si sforza di capire il senso delle regole, per adattarle alle circostanze

A. Ha certezze irremovibili   P. Sa che ogni certezza ha dei limiti

A. E’ orgoglioso e non fa mai il primo passo verso la conciliazione   P. E’ propositivo e prende iniziative per ricomporre le rotture

A. Discrimina chi non si adatta ai suoi schemi mentali   P. E’ incuriosito e interessato alle diversità